Navigazione
· Home Page
· Forum
· Galleria Fotografica
· Catalogo Locomotori
· Downloads
· Articoli
· News
· Links
· Staff e Contatti
· Ricerca

· admin
Inizia il servizio ordinario di NTV




28 Aprile 2012: Inizia il servizio ordinario di NTV



E' giunta l'ora.
Il 28 Aprile 2012 è una data storica per le ferrovie italiane e non solo, infatti per la prima volta un vettore interamente finanziato con capitali privati, è entrato in concorrenza diretta con il vettore nazionale.

Italo a Roma Tiburtina, si appresta araggungere Napoli, capolinea del treno 9915 Milano-Napoli.

Ebbene si, è iniziata l'avventura di NTV che col suo Italo ha effettuato le prime 2 coppie di treni sull'asse Milano-Roma-Napoli.
Trainsimhobby ha seguito in diretta il viaggio del treno 9915 Milano-Napoli, da Milano a Roma.

Milano. Ore 8. C'è grande fervore nella stazione di Porta Garibaldi.

Precisamente nella "Casa Italo", fotografi, telecamere e un numero imprecisato di persone, stanno dando il benvenuto a Italo, il primo servizio della compagnia privata NTV.
Come aperitivo mattutino, il personale distribuisce le magliette celebrative dell'evento ai possessori del biglietto di viaggio.
Alle 8.10 l'annuncio degli addetti: "Il treno Italo 9915 per Napoli Centrale è in partenza dal binario 16, si avvisano i viaggiatori di prendere posto nelle carrozze".
Un lungo serpentone di persone si avvia in maniera piuttosto scomposta al treno.
Entusiasti per la novità, molti si fanno scattare una foto davanti al muso dell'ETR575-007, qualcuno davanti alle porte, sotto gli occhi degli addetti ai lavori entusiasti per l'avvio del servizio.
Alle 8.19 puntuali la partenza.
L'ETR575 fa sentire subito la sua forza con un'accellerazione micidiale.
Intanto i numerosi addetti danno il benvenuto a bordo del treno.
In pochi minuti siamo a Milano Rogoredo, dove tantissima gente sale sul convoglio.
Le hostess con molto ordine dirottano i passeggeri ai loro posti per evitare di perdere tempo e per agevolare il prosieguo del viaggio senza prendere un minuto di ritardo.
Il treno corre veloce, tant'è che in un oretta siamo gia a Bologna Centrale, precisamente sul quarto binario. Gente che scende e che sale e una marea di curiosi dotati di macchinette fotografiche o cellulari impegnati ad immortalare la novità.
Nel tratto a 300 km/h il treno è leggermente rumoroso, però sia la climatizzazione a bordo che la stabilità sono stati eccellenti.
Ripartiamo da Bologna e con qualche intoppo dovuto al traffico, imbocchiamo il bivio S.Ruffillo per inoltrarci nelle numerose gallerie che dividono Bologna a Firenze.
Bellissimo l'incrocio del Treno gemello 9920 in uno dei pochi tratti a cielo aperto con tanto di strombazzata di saluto.
Firenze è dietro l'angolo e in una mezzoretta siamo gia fermi nella stazione di S.Maria Novella.
Nel percorso appenninico, la pressurizzazione del treno è eccellente e le gallerie non hanno segnato il confort di marcia.
8 minuti, il tempo di fare l'"inversione del Banco" e siamo di nuovo in viaggio, prossima fermata Roma Tiburtina, come annunciato in Italiano e in Inglese dal "train director".
A Firenze Rovezzano arriva la sorpresa, un bel segnale disposto a via impedita.
Il Freccia Argento Bolzano-Roma è in ritardo e, essendo il titolare della traccia preceden te la nostra, ci passa davanti facendoci perdere qualche minuto.
In verità poco importa perchè l'ETR600 che ci ha sopravanzato, non ha dato fastidio e la marcia è stata rapida e fluida.

In questo tratto provamo i servizi di bordo.
Il Caffè è buono anche se 1,50¤ mi sembra un po caruccio, anche perchè è distribuito dalla macchinetta, peraltro inserita in un intercomunicante con intracio al passaggio.
La macchinetta delle bevande e degli snack è posta di fronte a quella del caffè ed è ricca di scelta, anche qui però l'unica pecca è il mancato funzionamente del lettore delle banconote che potrebbe creare qualche disagio.

Roma è alle porte e l'arrivo è in perfetto orario.
Grande accoglienza nella capitale, simile a quella di Milano, con giornalisti, fotografi e gadget vari distribuiti dei dipendenti.
Ci fermiamo qui.
Un'ottimo inizio, col tutto esaurito, fa ben sperare per il successo del neonato vettore ad Alta Velocità.
Il servizio e l'assistenza sono ottimi, come ottimo è il confort di marcia anche se purtroppo dovrebbe essere migliorata la disposizione dei posti, quasi tutti col fastidioso montante in mezzo, e quella dei servizi, purtroppo in zona di transito e in ambiente angusto.

News: Flavio Tecco e Daniele Segre
Foto: Flavio Tecco




Pagina resa in 0.02 secondi! 7,869,424 visite uniche