Navigazione
· Home Page
· Forum
· Galleria Fotografica
· Catalogo Locomotori
· Downloads
· Articoli
· News
· Links
· Staff e Contatti
· Ricerca

· admin
Fine in Italia del servizio ferroviario auto al seguito



Servizio soppresso a tempo indeterminato da parte di Trenitalia



Con la rimodulazione del servizio notturno in Italia, viene a cessare il servizio “auto al seguito” sulla lunga percorrenza.


Expr1941 Torino-Palermo con carri DDM Torino-Villa S. Giovanni - Alessandria - 25 aprile 2008

Varie le cause che hanno portato alla cessazione di questo servizio:
l’incendio avvenuto a Roma Tiburtina nel luglio 2011 ha inizialmente portato alla soppressione dei servizio Roma Tiburtina-Calalzo, Roma Tiburtina-Bolzano e Roma Tiburtina-Torino Porta Nuova;
la successiva soppressione del servizio notturno sulla lunghissima percorrenza nord-sud ha dato un colpo decisivo sui servizi rimasti, come il Torino-Villa S. Giovanni o il Milano-Bari.

In orario gli unici notturni non soppressi che ancora effettuavano il servizio “auto al seguito” sono il Roma-Siracusa ex ICN1939/1938 (che effettuavano il servizio tra Roma e Catania) e l’Expr895/894 Roma-Reggio Calabria (che effettuavano il servizio tra Roma e Lamezia Terme e tra Roma e Villa S. Giovanni), oltre ai periodici Expr907/900 Torino-Bari (che effettuavano il servizio tra Torino e Foggia e tra Torino e Bari) ed Expr1671/1666 Torino-Salerno (che effettuavano il servizio tra Torino e Roma e tra Torino e Napoli) ma la scelta di Trenitalia Ŕ stata quella di sopprimere il servizio del tutto.

La funzione del servizio “auto al seguito” Ŕ storicamente stata quella di portare via delle autostrade una parte delle autovetture che nei periodi di grande esodo intasano le arterie stradali. La scelta di Trenitalia porterÓ ad una scelta di automobilisti: viaggiare con un mezzo pubblico (treno ma anche autobus o aereo) e prendere in affitto un’autovettura a destinazione; viaggiare in automobile.


Fonte: Trenitalia
News e foto: Matteo Cucco







Pagina resa in 0.03 secondi! 8,245,619 visite uniche